FILCA CISL Lazio: Macale, è crisi edilizia, Zingaretti apra tavolo. 32 operai al giorno perdono il posto di lavoro

FILCA CISL Lazio: Macale, è crisi edilizia, Zingaretti apra tavolo. 32 operai al giorno perdono il posto di lavoro

Share

Roma, 15 dicembre 2014. – “La situazione gravissima in cui versa il settore delle costruzioni, con particolare riguardo a quello degli appalti pubblici, necessita di una risposta decisa ed immediata da parte delle istituzioni competenti. Vista la drammatica situazione del settore edile e l”annunciato blocco di tutti gli appalti, chiediamo al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, l”istituzione dell”annunciato tavolo permanente di crisi del settore delle costruzioni composto dalle forze sociali del settore e dell”amministrazione regionale che prevede al suo interno anche la firma del protocollo su appalti, sicurezza e legalita” presentato all”inizio della consiliatura regionale da Cgil, Cisl e Uil del Lazio e da Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil del Lazio”. Lo dichiara in una nota il segretario generale della Filca Cisl del Lazio, Stefano Macale. “Come si evince dai dati delle casse edili delle 5 province del Lazio- prosegue- rispetto a 5 anni fa, 32 operai ogni giorno perdono il posto di lavoro solamente in edilizia. Se poi andiamo a verificare l”intero settore delle costruzioni, comprendendo quindi oltre all”edilizia anche cemento, nautica, legno, laterizi e lapidei, arriviamo, secondo l”ultima rilevazione Istat, terzo trimestre 2014, paragonata a quella del secondo trimestre del 2010, ad oltre 71mila posti di lavoro in meno nel Lazio, pari alla chiusura di 35 stabilimenti Fiat di Termini Imerese ed ad una perdita quotidiana di 56 posti di lavoro. Infatti erano 212.783 gli occupati nel comparto nel secondo trimestre 2010 e nell”ultima rilevazione effettuata dall”Istat sono 141mila con il rischio del dilagare del lavoro nero e del caporalato tra i cantieri. Inoltre per effetto della crisi il ricorso alla cassa integrazione nel comparto delle costruzioni e” andato sempre piu” incrementandosi, rispetto al 2010 sono state 8milioni245mila le ore di cassa integrazione straordinaria, ordinaria ed in deroga concesse in piu””