REGIONE. BILANCIO, CISL: SOLA AZIENDA TPL E DIGITALIZZAZIONE “PER CONTENERE ALIQUOTE IRPEF BISOGNA PREMERE SU GOVERNO”.

Share

Roma, 15 dicembre 2014. – Aliquote Irpef ma anche interventi sul governo del tpl e la digitalizzazione per creare posti di lavoro. Sono le richieste della Cisl del Lazio nel corso dell”audizione di Gianpaolo Pavoni, della segreteria dell”organizzazione sindacale, in commissione Bilancio alla Pisana per discutere del documento di previsione 2015/17. “Abbiamo sottoscritto dei patti e degli impegni importanti con la Regione e siamo preoccupati affinche”, in una fase di ristrettezze economiche e con una legge di stabilita” nazionale che riduce risorse, questi patti vengano rispettati- ha detto- perche” qui ci sono risposte all”emergenza attuale delle famiglie e all”esigenza, pur in un momento di crisi, di gettare le basi per lo sviluppo”. Sulla questione della non applicazione delle nuove aliquote Irpef per il 2015 dall”1 gennaio “e” spiegato nella proposta di legge di stabilita” regionale. La possibilita” che l”accordo che abbiamo sottoscritto possa andare a buon fine e” legata a una legge regionale che deve essere autorizzata da una legge nazionale che a sua volta rinvii al 2016 la messa a regime della legge 68 del 2011. Mi sembra evidente che c”e” un impegno della Regione per contenere le aliquote Irpef ma bisognera” fare debita pressione, anche facendo squadra con altre regioni, perche” il governo rinvii ulteriormente applicazioni del decreto 68, altrimenti gli impegni assunti non potranno trovare riscontro”. Sull”addizionale regionale sul carburante, Pavoni ha sottolineato che si tratta di una “quota intorno ai 40 mln ma in una fase in cui il prezzo del greggio continua a scendere e” possibile che non si trovi il modo di dare un segnale ai cittadini? Questa addizionale venga ridotta, utilizzata per finanziare la riduzione dell”Irpef o per la manutenzione stradale”.  Quanto ai nuovi fondi strutturali europei, per il periodo 2014/2020, “sono circa 4 mld risorse, quali sono le imprese e i soggetti che stanno utilizzando o utilizzeranno queste risorse? È importante incrociare questo dato con le situazioni di crisi e/o ristrutturazione per capire come queste risorse vengano utilizzate”. Capitolo entrate: “C”e” un”una tantum di 280 mln legata all”evasione sanitaria/automobilistica e poi un”altra cifra di 210 mln derivante da valorizzazioni immobiliari: a quali beni si fa riferimento? E” utile mettere in chiaro questo elemento per capire di cosa si vuole liberare la Regione”. Quindi sugli investimenti: “Le risorse realmente disponibili non sono tante ed e” importante quindi compiere scelte ben mirate per dare un sostegno all”occupazione e alle imprese”. Piu” nel dettaglio “Torniamo sulla costituzione dell”azienda unica di trasporti del Lazio, anche se troviamo riscontro di tante pacche su spalle ma nessuna azione amministrativa in merito: sarebbe molto importante per razionalizzare il tpl del Lazio e per creare piu” occupazione o stabilizzare quella che c”e”. Che vuol dire investire sul tpl senza realizzare un”azienda unica? C”e” qualche contraddizione che e” necessario sanare”. E ancora: “Bisogna dare particolare attenzione all”agenzia digitale del Lazio. Roma e” la prima citta” in Italia quanto a fatturato su Ict. Investire sulla digitalizzazione dei servizi e della macchina pubblica significa fare circolare denari e cosi” l”amministrazione pubblica diventa volano per l”economia- ha concluso Pavoni- Sara” utile e necessario capire se e cifre investite su questi argomenti sono congrue o se non valga la pensa fare un ulteriore sforzo”.