L. STABILITÀ, SINDACATI: PRESIDIO CONTRO RITARDO ATTUAZIONE LEGGE DEL RIO

L. STABILITÀ, SINDACATI: PRESIDIO CONTRO RITARDO ATTUAZIONE LEGGE DEL RIO

Share

Roma, 22 Dicembre 2014 – “Oggi pomeriggio, a partire dalle ore 15, le categorie della funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil manifesteranno sotto la Regione Lazio per chiedere all’amministrazione Zingaretti che venga recuperato il ritardo nell’attuazione della legge Delrio e calendarizzato il riordino delle funzioni entro i 90 giorni previsti dalla legge di stabilità”. Così, in una nota, i segretari generali regionali di Cgil, Cisl e Uil Claudio Di Berardino, Andrea Cuccello e Pierpaolo Bombardieri.  “Nel Lazio – continuano – ammontano a 113 milioni di euro i tagli che andranno a colpire le province e la città metropolitana a seguito del taglio previsto sulla spesa corrente. Tutto ciò andrà a compromettere i servizi erogati e i contratti di servizio con le società partecipate. Il taglio alle spesa corrente metterà inoltre a rischio 300 dipendenti di Capitale Lavoro, mentre gli 800 dipendenti della province, se entro due anni non saranno riallocati come prevede il decreto legislativo 165, andranno in mobilità”.‎

Fonte: Omniroma