FNP CISL Lazio: presentata proposta legge su invecchiamento attivo

FNP CISL Lazio: presentata proposta legge su invecchiamento attivo

Share

(DIRE) Roma, 20 marzo. – “Oggi abbiamo presentato la nostra proposta di legge regionale intitolata ”Norme a tutela della promozione e della valorizzazione dell”invecchiamento attivo” e dalla prossima settimana partiremo con la raccolta delle firme. Nei nostri obiettivi puntiamo a raccogliere 20mila firme, perche” riteniamo che l”argomento incontri l”interesse di tutti, non solo degli anziani”. Cosi”, in una nota, i segretari generali di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil del Lazio, Cgil Cisl e Uil regionali e le associazioni di volontariato Auser, Anteas e Ada che hanno promosso e presentato l”iniziativa durante una conferenza stampa presso la sala Tirreno della Regione Lazio.
La proposta di legge di iniziativa popolare intende definire una nuova normativa quadro finalizzata a integrare, coordinare e implementare tutti gli interventi finalizzati a riconoscere il ruolo della persona anziana nella comunita” e la sua partecipazione alla vita sociale, economica e culturale, promuovendo e valorizzando l”invecchiamento attivo della popolazione over 60.
“Il senso e il valore profondo di questa proposta risiede nel principio per cui l”anziano viene valorizzato come risorsa per la collettivita”- commenta Claudio Di Berardino, segretario generale della Cgil di Roma e Lazio intervenendo in rappresentanza dei sindacati confederali-. La proposta legislativa esprime chiaramente questo concetto e conferisce all”anziano una valenza di soggetto attivo non solo nel tessuto sociale ma anche economico. Non di meno, pero”, occorre anche dire che la Regione dovra” dare risposte anche riguardo alla tanto attesa nuova legge sui servizi sociali, da troppo tempo ferma in Consiglio regionale. Diversamente scattera” la mobilitazione”. “Sui temi sociali il Lazio e” colpevolmente indietro rispetto ad altre regioni, nonostante le promesse fatte nel 2013 sia dal Governatore Zingaretti che dall”assessore Visini, per recuperare velocemente il ritardo normativo sulla legge sui servizi sociosanitari- rimarca Antonio Masciarelli, segretario generale Fnp Cisl Lazio, parlando per la categoria dei pensionati-. I pensionati sono stanchi di aspettare perche” su questo tema non servono solo risorse ma una governance chiara. Cosi” come chiediamo che sul tema delle pensioni e della legge Fornero si apra un dibattito serio: vogliamo essere messi nelle condizioni di poter esercitare il diritto di decidere quando andare in pensione. La raccolta firme sara” un”occasione importante per confrontarci con i cittadini anche su questi temi”.
Francesco Saverio Crostella, della Uil pensionati e presidente Ada Lazio, in rappresentanza delle associazioni di volontariato, annuncia che “dalla prossima settimana partira” la raccolta firme e ci saranno sei mesi di tempo non solo per arrivare alla quota minima richiesta delle 10mila firme ma per superarla. Nei nostri obiettivi contiamo di arrivare almeno a 20mila. La bonta” di questa nostra proposta e” di dare organicita” a tutte le attivita” che le associazioni sindacali e di volontariato gia” fanno quotidianamente e abbiamo motivo di ritenere che ricevera” larghi consensi tra i cittadini”.