REGIONE, CGIL-CISL-UIL: SU AMMORTIZZATORI SOCIALI SERVONO SCELTE CORAGGIOSE

Share

(OMNIROMA) Roma, 15 Maggio 2015 – “Leggendo il Decreto Interministeriale di ripartizione delle risorse assegnate alle Regioni per la concessione o la proroga, in deroga alla vigente normativa, dei trattamenti di cig e mobilità a chiusura dell’anno 2014, abbiamo scoperto che la Regione Lazio, il 24 aprile scorso, considerati gli stanziamenti già a lei assegnati, ha dichiarato non necessari ulteriori finanziamenti per il pagamento degli ammortizzatori sociali in deroga per il 2014. Esprimiamo tutto il nostro rammarico nei confronti della politica regionale: quanto da noi sostenuto, nei vari tavoli di confronto che si sono succeduti, sul bisogno di ampliare la platea e i criteri di concessione degli strumenti di cassa integrazione e di mobilità aveva. un giusto fondamento. Constatiamo che le Regioni che non hanno fatto scelte restrittive e penalizzanti per sostenere il reddito di migliaia di lavoratori e lavoratrici coinvolti nella crisi produttiva avranno ulteriori risorse rispetto a quelle dei riparti iniziali. Questo a dimostrazione che le scelte politiche di un assessorato non devono essere condizionate da un mero ragionamento di risorse, ma che invece necessitano della volontà di assumere scelte, anche coraggiose”. Così, in una nota, i segretari generali regionali di Cgil, Cisl e Uil Claudio Di Berardino, Andrea Cuccello e Alberto Civica.