Sanità. Cuccello-Chierchia (Cisl): Bene sblocco assunzioni precari

Sanità. Cuccello-Chierchia (Cisl): Bene sblocco assunzioni precari

Share

“Firmato l’accordo tra le organizzazioni sindacali e la Regione Lazio che prevede, in collaborazione con le Aziende sanitarie, la verifica del personale interessato dalle assunzioni e un monitoraggio mensile presso la Regione con le federazioni che hanno firmato. Un accordo raggiunto dopo l’esito positivo del Tavolo tecnico con il Mef e il Ministero della Salute per lo sblocco delle assunzioni e la conseguente stabilizzazione di 2000 precari a fronte di 11500 persone andate in pensione e non sostituite a causa del blocco del turn over. Si tratta del piu’ massiccio piano di assunzioni da parte della Regione negli ultimi anni. Per questi motivi le organizzazioni sindacali revocano lo stato di agitazione e ritirano le bandiere esposte nelle Aziende sanitarie per la vertenza in atto. Siamo soddisfatti dell’accordo che conferma come il dialogo e la concertazione, se portati avanti, danno i loro frutti come avvenuto con gli accordi che hanno eliminato i ticket sanitari e quelli che hanno consentito alla Regione di abbassare l’Irpef. Infine l’accordo di ieri che ci permetterà, grazie alla concertazione, di affrontare il problema delle assunzioni del personale precario. Tutte cose che consentiranno di rendere piu’ efficiente la sanità laziale, migliorando i servizi agli utenti, ponendo maggiore attenzione agli anziani e alle persone fragili. Crediamo che avere un personale sereno e non preoccupato dall’incertezza del futuro sia fondamentale per creare nell’utente una percezione positiva. Inoltre è grazie alla concertazione e al dialogo serrato se si ribadisce, all’interno dell’accordo, che nelle procedure concorsuali che verranno attivate bisognera’ tenere conto anche dell’esperienza maturata dai lavoratori esternalizzati e interinali. Quest’ultimo punto lo avevamo segnalato con forza tanto che e’ stato inserito nella legge regionale che prevede le assunzioni per la stabilizzazione del personale precario”. Così in un comunicato Andrea Cuccello, Segretario Generale Cisl Lazio e Roberto Chierchia, Segretario Generale Cisl Fp Lazio.

(DIRE)