Economia, Trasporti, Lavoro e Sanità, le priorità della Regione Lazio per la CISL regionale

Economia, Trasporti, Lavoro e Sanità, le priorità della Regione Lazio per la CISL regionale

Share

Roma Sette(Avvenire) 18 Marzo 2018 – E di giovedì scorso l’incontro in Campidoglio tra Virginia Raggi e il riconfermato presidente della Regione Nicola Zingaretti. Sorrisi e strette di mano all’ombra del Marco Aurelio. Si ricomincia dalla distensione, dalle prove di dialogo, da una «convergenza vera e profonda su obiettivi che per essere raggiunti – sono le parole del governatore – hanno bisogno di un’efficace collaborazione». Economia, lavoro, trasporti, sanità; è alla Pisana, però, che Zingaretti dovrà trovare la quadratura del cerchio. La strada per la formazione della nuova giunta è stretta, i numeri minacciano l’ingovernabilità.

Per il segretario Cisl Lazio, Paolo Terrinoni, lo scenario è caratterizzato da «liste d’attesa infinite, pronto soccorso strapieni, eccessiva burocratizzazione, assistenza domiciliare ancora insufficiente». Dopo il risanamento dei conti, «la vera sfida che attende la politica e il sindacato è quella di giungere ad una sanità vicina al cittadino, attraverso una rete diffusa di servizi t

erritoriali e di una sanità di prossimità che integri la rete ospedaliera da riorganizzare in nuove reti». Con l’uscita della fase commissariale, «la sanità ritorna ad essere materia di competenza della politica» e di fatto non sarà più soggetto al controllo da parte del tavolo tecnico del Governo. «Per questo come Cisl – conclude Terrinoni vigileremo e monitoreremo costantemente le decisioni e le misure che verranno adottate affinchè la domanda di salute dei cittadini, delle famiglie, dei pensionati, delle fasce più deboli, venga accolta con tempestività ed efficacia».

Leggi l’Intervista del Segretario Generale della CISL del Lazio su Roma Sette, il settimanale del quotidiano avvenire, del 18 Marzo 2018