RSU, TERRINONI: “GRANDE CONFERMA CISL”

RSU, TERRINONI: “GRANDE CONFERMA CISL”

Share

(OMNIROMA) Roma, 20 Aprile 2018 – “Grandi risultati per la Cisl nelle elezioni delle RSU del Lazio, che si conferma sindacato di riferimento nel Pubblico impiego, in particolare nel Comune di Roma e in Regione. Incremento significativo dei consensi anche nel settore della Ricerca e dell’Università, specialmente nel polo universitario della Sapienza a Roma dove è primo sindacato. Alle categorie cisline coinvolte, che tante energie hanno speso in questa tornata elettorale difficile ma entusiasmante, rivolgiamo i nostri più sentiti complimenti per i risultati raggiunti”. Così, in una nota, Paolo Terrinoni, segretario generale della CISL del Lazio. “Ringraziamo anche i tantissimi lavoratori e lavoratrici che, partecipando attivamente alle elezioni delle RSU, hanno scritto una pagina significativa di democrazia, a riprova di quanto il sindacato sia un’organizzazione di rappresentanza e di tutela pienamente legittimata dall’ampio consenso dei lavoratori. Ai candidati eletti facciamo i nostri auguri di buon lavoro e cogliamo l’occasione per ricordare loro il grande impegno di responsabilità che saranno chiamati a svolgere nei prossimi tre anni”.

 

RSU SCUOLA, TERRINONI (CISL LAZIO): RISULTATI IMPORTANTI IN TUTTA LA REGIONE

(OMNIROMA) Roma, 24 Aprile 2018 – “I risultati ottenuti dalla Cisl Scuola del Lazio alle elezioni delle RSU confermano il consenso e la fiducia crescente dei lavoratori per il sindacato cislino. Per questo rivolgiamo loro i nostri più sentiti complimenti”. Così, in una nota, Paolo Terrinoni, segretario generale della Cisl del Lazio. “Quello raccolto dalla Cisl Scuola del Lazio è un risultato importante per un settore vitale come è quello della scuola. Ai candidati eletti rivolgiamo i nostri auguri di buon lavoro. Li attende un impegno di grande responsabilità affinché la scuola sia sempre più rispondente alle necessità di un mondo che cambia, con lavoratori motivati e il cui ruolo sia sempre più riconosciuto e apprezzato. Un riconoscimento del valore e del ruolo dei docenti di cui si sente particolare bisogno per superare le difficoltà di questi ultimi tempi. Riteniamo che le scuole debbano tornare ad essere quei luoghi dove accendere il futuro del nostro paese, facendo crescere giovani entusiasti e curiosi della vita, desiderosi di conoscenza e approfondimento. Una comunità educante più motivata e giustamente riconosciuta sono elementi strategici di crescita e sviluppo per tutta la società”.