CASSINO. STRISCIONE FORZA NUOVA CONTRO SINDACATI, CISL: ATTO IGNOBILE

CASSINO. STRISCIONE FORZA NUOVA CONTRO SINDACATI, CISL: ATTO IGNOBILE

Share

(DIRE) Roma, 29 dicembre 2018. – “Lo striscione esposto davanti la sede CISL di Cassino e il volantino di Forza Nuova contro i sindacati confederali sono una palese provocazione fascista a cui non ci piegheremo. La CISL, come CGIL e UIL, per la sua storia e i suoi valori cristiani e cattolici da sempre combatte contro ogni forma di fascismi e totalitarismi. Non accettiamo critiche da forze che hanno come unico scopo quello di sovvertire l’ordine democratico.
Stiamo presentando denuncia alla DIGOS per individuare e fare condannare i responsabili di questo atto ignobile. Il sindacato non e’ la prima volta che si trova a fronteggiare situazioni di questo tipo. Ricordiamo gli anni settanta quando ci siamo trovati nelle fabbriche e nel paese a fronteggiare il terrorismo rosso e nero e siamo stati uno dei pochi baluardi della democrazia. Ci auguriamo che questi gruppi di fascisti e violenti vengano sciolti. Purtroppo, ancora una volta siamo costretti a ricordare, nostro malgrado, che i gruppi che si rifanno al fascismo sono illegali. Lo dice la costituzione Italiana e la legge Scelba del 1952. Lo dicono le centinaia di migliaia di morti che il fascismo ha prodotto, lo dicono i sindacalisti uccisi negli anni settanta dal terrorismo. Lungi dal voler fare paragoni con il passato non possiamo permettere che certi comportamenti circolino liberamente . Altrimenti il rischio concreto e’ la deriva delle istituzioni democratiche”. Cosi’ in una nota Paolo Terrinoni, Segretario Generale della CISL del Lazio e di Enrico Capuano, Segretario Generale della CISL di Frosinone.