VENERDI’ 14 GIUGNO 2019 ALLE 16:30 ASSEMBLEA PUBBLICA CON CGIL CISL E UIL AL PARCHEGGIO DELLA STAZIONE FS DI CAMPOLEONE

VENERDI’ 14 GIUGNO 2019 ALLE 16:30 ASSEMBLEA PUBBLICA CON CGIL CISL E UIL AL PARCHEGGIO DELLA STAZIONE FS DI CAMPOLEONE

Share

ODISSEA QUOTIDIANA

Nel Lazio un milione e mezzo di pendolari si sposta ogni giorno, per motivi di lavoro, di studio o di salute. Per molti, vivere lontano da Roma è stata una scelta dettata dai costi di affitto o di acquisto di una casa nella Capitale. Questa necessità potrebbe anche essere una opportunità se fosse efficiente il servizio di trasporto e non si fosse costretti ogni giorno ad affrontare condizioni di viaggio estremamente difficili: ritardi, sovraffollamento dei mezzi, condizioni igieniche insufficienti. Delle novità sono state annunciate ma il salto di qualità tanto atteso non è arrivato. Per chi ha la sfortuna di vivere una vita da pendolare è difficile vedere le novità positive e tutto sembra ancora uguale.

DANNI AMBIENTALI

Efficientare il sistema di trasporto locale sarebbe un vantaggio per tutti. La Regione sta spingendo sulla riqualificazione delle aree interne e promuovendo la rinascita dei piccoli Borghi, vivere fuori dalla città potrebbe diventare una scelta e non un ripiego. Ma bisogna avere una strategia integrata ed efficiente del trasporto pubblico con risultati immediati su qualità della vita e sulla sostenibilità ambientale, tanto regionale quanto di Roma. Bisogna restituire ai cittadini, agli studenti ed ai lavoratori milioni di ore di vita perse ogni anno per il traffico e per i ritardi dei mezzi pubblici, per non parlare dei sovraffollamenti e dei guasti. Non basta sostituire i mezzi già pronti da rottamare.

PROMESSE ELETTORALI

La Regione ha annunciato nel nuovo bilancio interventi consistenti sul trasporto pubblico locale e soprattutto sulle ferrovie. Chiediamo che si dia immediatamente seguito a quanto annunciato investendo da subito sugli interventi che realizzino a brevissimo tempo nodi di scambio per una integrazione vera e profonda tra ferro e gomma. E’ fondamentale che vengano infatti costruite le infrastrutture necessarie per agevolare gli spostamenti dei pendolari nel territorio regionale.

INVESTIMENTI

Sono stati iscritti miliardi di euro di investimenti nel bilancio, e ne diamo atto alla Regione, ma è necessario che si avviino i cantieri, perché si dia il segno della direzione che si intende intraprendere e si costruisca un sistema a sostegno dei cittadini, dei lavoratori, degli studenti e dei pendolari.

DOBBIAMO

● Coinvolgere quanti più cittadini e studenti possibile, la mobilità è un problema di tutti

● Mettere insieme i problemi del trasporto sul ferro e su gomma, urbano e extraurbano, e presentare alla Regione una piattaforma dettagliata ● Pretendere l’interessamento dei sindaci e degli amministratori locali

● Ottenere di essere tutti ascoltati dalla regione Lazio e da tutti gli Enti Locali

● Passare dalle promesse ai fatti