CIVITAVECCHIA-TARQUINIA, DIALOGO DELLA CISL CON IL VESCOVO S.E. MARRUCCI. AL CENTRO IL LAVORO E LA PERSONA

CIVITAVECCHIA-TARQUINIA, DIALOGO DELLA CISL CON IL VESCOVO S.E. MARRUCCI. AL CENTRO IL LAVORO E LA PERSONA

Share

Ripartire dalla dignità del lavoro e della persona. Ristabilire il primato dell’economia sulla Finanza, e il valore della gratuità sulla logica del ‘do ut des’. Rifondare la cultura dell’inclusione, della solidarietà, della partecipazione, del supporto alle periferie sociali, urbane, culturali ed esistenziali: del servire le persone anziché del ‘servirsi’ delle persone. Queste le priorità emerse nel corso dell’incontro che si è tenuto oggi, presso la Diocesi di Tarquinia-Civitavecchia: una delegazione della Cisl guidata da Enrico Coppotelli, Carlo Costantini, Fortunato Mannino e Marino Masucci, rispettivamente segretari generali della Cisl Lazio, Roma Capitale Rieti, Viterbo e Fit Roma e Lazio, è stata ricevuta dal Vescovo, S.E. Luigi Marrucci. Dopo l’incontro con il Vescovo di Rieti, mons. Pompili, avvenuto negli scorsi mesi, prosegue il percorso di confronto che le strutture sindacali della Cisl del Lazio e di Roma Capitale Rieti hanno deciso di intraprendere con la Chiesa, per un riorientamento sociale basato su valori condivisi. Un appuntamento utile, a parere dei sindacalisti, per vincere “l’ansia dell’indeterminatezza” che pervade la società intera e si fa particolarmente sentire in un luogo, come Civitavecchia, in cui la disoccupazione giovanile è al 48,5 per cento”.
“Non si può restare spettatori inermi – hanno spiegato i sindacalisti – di fronte alle spinte disgreganti di una società sempre più parcellizzata. Al contrario, va riposizionato l’interesse individuale nel contesto del Bene comune, provvedendo all’elevazione sociale attraverso il lavoro: soltanto così l’Altro sarà considerato una risorsa e non un pericolo”. “Di fronte all’innovazione tecnologica che procede a ritmi rapidissimi – concludono – dobbiamo ridare centralità alla persona e alla sua dignità per governare il cambiamento e non subirlo”. Nel corso dell’incontro con il Vescovo, la Cisl ha deciso di mettere in campo nel breve termine iniziative sul territorio, finalizzate allo sviluppo dell’economia locale”.