Coppotelli(CISL): Il documento condiviso tra le principali associazioni datoriali e Cisl Lazio, Cgil e Uil è un primo passo verso un nuovo patto per il lavoro

Coppotelli(CISL): Il documento condiviso tra le principali associazioni datoriali e Cisl Lazio, Cgil e Uil è un primo passo verso un nuovo patto per il lavoro

Share

Roma 28 aprile 2021 – «In una situazione complessa e inedita collegata alla pandemia in corso è importante realizzare la massima convergenza tra i protagonisti istituzionali, dell’impresa e del lavoro». È quanto si legge nel documento programmatico condiviso dai sindacati e dalle principali associazioni datoriali del Lazio (Agci Lazio, Cna Lazio, Confcooperative Lazio, Confesercenti Roma e Lazio, Federlazio, Legacoop Lazio, Unindustria). L’obiettivo è quello di definire «azioni concrete in risposta alla critica fase attuale e avviare un confronto istituzionale, in primo luogo con la Regione Lazio». Il documento è frutto del dialogo tra le forze sociali ed economiche «sviluppatesi – come si legge nella nota – nell’ambito del Laboratorio economico e sociale Ecoslab». Enrico Coppotelli, segretario generale della Cisl Lazio, dice: «Questo è il primo passo di un auspicabile percorso comune verso un nuovo patto per il lavoro, lo sviluppo, la sostenibilità, la resilienza del sistema regionale». I macro obiettivi Sono cinque. «Sui quali si è registrata una importante convergenza delle forze sociali e imprenditoriali», rileva Coppotelli.