SANITA’. BOZZI (CISL LAZIO): USARE PNRR CON SAGACIA, VELOCITA’ E OCULATEZZA. “COVID HA EVIDENZIATO CARENZE E INEFFICIENZE CHE DENUNCIAMO DA ANNI”

SANITA’. BOZZI (CISL LAZIO): USARE PNRR CON SAGACIA, VELOCITA’ E OCULATEZZA. “COVID HA EVIDENZIATO CARENZE E INEFFICIENZE CHE DENUNCIAMO DA ANNI”

Share

 (DIRE) Roma, 4 novembre 2021 – “La condizione della salute nel Lazio ha messo in evidenza, durante la pandemia, tutte le carenze, tutte le inefficienze che noi da anni stiamo denunciando. C’è bisogno di uno sforzo straordinario rispetto alla potenzialità dei denari provenienti dal Pnrr, e che questi vengano spesi con sagacia, con velocità e soprattutto con oculatezza rispetto ad una dinamica che, evidentemente, c’è particolarmente cara”. Così, alla Dire, il segretario Cisl Lazio, Luca Bozzi, intervenuto all’evento ‘La sanità pubblica nel post pandemia’, tenutosi a Roma presso l’Auditorium Donat Cattin e organizzato da Cgil Roma e Lazio, Cisl Lazio e Uil Roma e Lazio. Bozzi ha aggiunto che “alla Regione Lazio chiederemo un importante tavolo di confronto sul personale, sulle nuove assunzioni, sulle carenze relative all’organizzazione e alla stabilità dell’impianto generale della sanità. Pensiamo a quante richieste di aiuto e di necessità si sono create nel corso di questi due anni di pandemia, pensiamo a tutto quello che dovrà essere recuperato e che quindi dovrà essere fatto in fretta perché c’è bisogno, al più presto, di riallinearsi”. Il segretario Cisl Lazio ha infine dichiarato che “con questo attivo unitario vogliamo ovviamente confrontarci con i nostri quadri e con i nostri dirigenti sindacali per creare una condizione generale di adeguamento a quelle che sono le nostre richieste e per uscire con un documento unitario che ci permetta di poterci confrontare con la Regione in maniera coordinata e continuata”.