CISL Lazio e CISL Scuola Lazio: “Bene i sanificatori d’aria nelle scuole. Sono un investimento, non un costo”.

CISL Lazio e CISL Scuola Lazio: “Bene i sanificatori d’aria nelle scuole. Sono un investimento, non un costo”.

Share

Roma 11 febbraio 2022 – Mozione approvata dal consiglio regionale del Lazio sull’aggiornamento del piano di risanamento della qualità dell’aria rappresenta sicuramente una buona notizia. Adesso l’auspicio è che le disposizioni contenute vengano “scaricate a terra” e attuate in tempi rapidi e nel miglior modo possibile.
Infatti l’installazione dei sanificatori d’aria nelle scuole va nella direzione auspicata.Vale la pena di ricordare che per il professor Giorgio Buonanno “la qualità dell’aria è la battaglia del futuro”. E noi sinceramente crediamo che abbia ragione. L’Università La Sapienza e lo Spallanzani hanno parlato di “Un piano Marshall per l’aerazione a scuola”. La Cisl del Lazio e la Cisl Scuola del Lazio con i Segretari Generali Enrico Coppotelli e Claudio De Santis sono sulla stessa lunghezza d’onda: ora però si tratta di installare gli impianti di aerazione nelle scuole, perché questa operazione rappresenta una visione prospettica importante per salvaguardare la sicurezza degli alunni e del personale scolastico.
Questo perché la letteratura scientifica più autorevole ha dimostrato che il contagio avviene soprattutto con l’aerosol. Detto questo, è apprezzabile che una materia così delicata sia stata messa al centro del dibattito delle innovazioni che auspichiamo nella nostra Regione. Però il punto più importante è che questa delibera approvata mette al centro gli alunni ed i docenti.
Dovrebbe essere sempre così, ma purtroppo sappiamo che non è sempre scontato. Fra l’altro nelle scuole della Regione dove sono stati già installati questi sistemi i risultati si vedono. Aggiungiamo che serve uno scatto ulteriore, che è quello delle risorse necessarie per attuare tale progetto. Ma vale la pena ribaltare il unto di vista: si tratta di investimenti sulla sicurezza. Non di un costo quindi, ma di una necessaria opportunità. Sulla scuola occorre puntare. Sempre.